Alfa Romeo SUV E: rendering della sport utility lussuosa e sportiva

Un SUV di grandi dimensioni per conquistare gli Stati Uniti

Presentato da poco il nuovo Stelvio, suv di taglia medio grande, l’Alfa Romeo può concentrarsi ora sul segmento superiore. Fermo restando che ci sarà l’ammiraglia, classica tre volumi sportiva, la nostra attenzione si concentra su ciò che in realtà sarà la novità più eclatante, il suv del segmento E.

Un segmento assolutamente agguerrito e competitivo specie perché va a competere con la triade tedesca forse ancor più che con Stelvio.

La concorrenza schiera rivali del calibro di BMW X5, Mercedes ML, Audi Q7, senza contare l’oriente e gli anglosassoni.

Che carte dovrà giocare il suv della meccanica delle emozioni per ritagliarsi uno spazio e magari primeggiare tra la concorrenza?

Scontata la meccanica di prim’ordine e il comparto motori di alto profilo, si giocherà il tutto sulla qualità costruttiva, sul design e soprattutto sul marketing, il Suvvone Alfa Romeo non dovrà essere lo copia grande dello Stelvio ma dovrà essere il modello con cui sbarcare definitivamente in mercati come America ed Oriente, dovrà tener quindi conto dei gusti e delle esigenze dei mercati locali.

Sicuramente il design sarà un’evoluzione del nuovo corso inaugurato con Giulia ma… Alfa Romeo potrebbe introdurre alcune particolarità stilistiche che renderanno questo modello ben distinto dalla concorrenza.

Design Alfa e cuore sportivo

Scendiamo nel dettaglio e scopriamo come potrebbe presentarsi.
Alfa è pista non montagna e rocce, Alfa è ricerca aerodinamica e velocità non capienza e solidità da tuttoterreno, Nel rendering che vi proponiamo abbiamo cercato di infondere tutte queste caratteristiche e ciò che ne è venuto fuori è si un Suv ma anche una granturismo stradale, un mezzo adatto alle lingue d’asfalto in mezzo al Grand Canyon o al traffico di Manhattan, la settimana bianca in montagna ma anche il tappeto rosso davanti ad un hotel 5 stelle. Ma soprattutto, e perché no, le curve del Nürburgring.

Un padiglione basso che definisce un posteriore compatto e raccolto, grandi archi passaruota con ruote di grande diametro, una linea pulita, mai volgare ma forte, abbiamo abolito le varie protezioni in plastica tipiche dei Suv intorno alla vettura e agli archi passaruota e questo infonde subito un’aria più sportiva a tutto il corpo vettura allontanandone il gusto di fango e rocce.

Il suv segmento E di Alfa Romeo potrebbe quindi presentarsi come una Gran Turismo, un’evoluzione del concetto inaugurato da BMW con la Serie 5 GT (per la verità non troppo fortunata) che l’auiterebbe anche a non infastidire il Maserati Levante.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *